Saint Seiya GS - Il Forum della Terza Casa


Autore Topic: Addestramento di Wu Ming Long del Dragone  (Letto 970 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Anto di Gemini

  • *Anto di G...DR !!!*
  • Giudice degli inferi
  • *
  • Post: 10833
  • Cosmo: 1000
  • Sesso: Maschio
  • Il Cavaliere di LoN
    • Mostra profilo
    • Awards
Addestramento di Wu Ming Long del Dragone
« il: 03 Novembre, 2016, 10:17:57 am »
COME DA REGOLAMENTO QUESTA E' LA TUA SCHEDA DI ADDESTRAMENTO:

Spoiler
Nome: Wu Ming Long
Statistiche

30 atk
30 def
60 csm
60 stm
Tecniche
Attacco ravvicinato- Carica
Stm 3 atk: +20
#Ci si lancia contro il nemico con tutta la propria forza con una carica devastante.#

Attacco ravvicinato- Pugno
Stm 2 atk: +18
#Un potente pugno diretto al viso dell'avversario.#

Attacco ravvicinato- Calcio
Stm 1 atk: +15
#Un abile calcio diretto contro avversario.#

Difesa Personale- Parata
Stm 1 def: +10
#Ci si ripara con le proprie braccia difronte ad un attacco nemico.#
[close]

raccontaci di come il tuo personaggio è arrivato a chiedere il cloth del Dragone  ( quello che scriverai qui corrisponderà poi al secondo post della tua scheda, il Background)

Lord of Nightmare a Hellmaster Phibrizio prima di distruggerlo
"Il mio potere è la mia volontà e la mia volontà e il mio potere"

Offline Harle

  • Apprendista
  • *
  • Post: 16
  • Cosmo: 16
    • Mostra profilo
    • Awards
Re: Addestramento di Wu Ming Long del Dragone
« Risposta #1 il: 03 Novembre, 2016, 19:25:31 pm »
*Correva l'ultimo anno della rivolta dei tre feudatari.
Zhīshì ménjiàng era riuscito a tenersi lontano dalle lotte per il potere che stavano scuotendo la Cina da otto anni.
Diversi erano stati i messi a oltrepassare la soglia della pagoda di giada, a scalare in vano le pendici del monte Lúshān solo per essere rifiutati in udienza dal monaco.
.

.
I feudatari ritenevano fondamentale la partecipazione degli Shaolin, ma Zhīshì ménjiàng non riteneva necessario il suo intervento in una futile guerra, l'ennesimo rovesciamento di potere in un'antica e instabile terra.
Il raggiungimento dell'equilibrio non sarebbe di certo stato ottenuto grazie al suo intervento.
Ma un giorno un anziano incappucciato, accompagnato da un vecchio mulo carico di ancora più vecchi libri, giunse ai cancelli della pagoda di giada.
Francesco il Gesuita, disse di chiamarsi, consegnando al signore del monastero una pergamena.
La lettura del suo contenuto scosse profondamente Zhīshì ménjiàng.
Raramente il sonno lo colse nelle notti a seguire.
Diventò difficile mantenere la concentrazione durante lo studio degli antichi testi o liberare il pensiero durante la meditazione.
Un discepolo riuscì persino a colpirlo durante un allenamento, destando lo stupore di tutti i giovani adepti: era noto infatti che mai nessuno fosse riuscito in tale impresa.
Dopo alcuni mesi finalmente prese la sua decisione.
Si allontanò dalla pagoda di giada, discese ai piedi del monte Lúshān e arrivò al campo di battaglia.
Le fiamme ardevano ancora e il suolo era una rossa distesa interrotta solo da cumuli di corpi senza vita.
.

.
Proprio tra questi, tra quelli che fino a poche ore prima erano valenti soldati, affettuose madri, innocenti contadini e savi anziani era adagiato il corpo di un neonato.
I suoi occhi erano vispi e fissavano il monaco.
Zhīshì ménjiàng fece quello che doveva: dopo aver raccolto il neonato, s'incamminò in direzione della pagoda di giada.
.
.
Passarono molte lune e il trovatello venne allevato alla maniera dei monaci.
Venne chiamato Wu Ming – “senza nome” – secondo le loro usanze, in attesa che il fato rivelasse il suo destino e così un nome più appropriato.
La vita nella pagoda di giada era scandita da giornate di studio e duro lavoro.
Zhīshì ménjiàng si occupò personalmente dell’educazione del trovatello, iniziandolo alla filosofia del Taoismo, agli insegnamenti di Confucio e alle verità del Buddismo.
Il monaco passava lunghe giornate osservando il ragazzo esercitarsi nella calligrafia, correggendo con il proprio pennello gli errori degli esercizi di cinese e di sanscrito.
Padre Francesco, nel mentre stabilito al monastero, s’impegnò invece con anima e corpo nell’insegnamento delle arti occidentali, che Wu Ming assorbiva avidamente, dimostrando particolare interesse per il latino, l’arabo, la musica, la matematica e la poesia.
Il giovane Wu Ming passava il resto del tempo assieme ad altri giovani adepti Shaolin, crescendo con loro e venendo iniziato alle 170 tecniche fondamentali, alle 18 armi tradizionali e ai 5 stili principali: la tigre, la gru, il serpente, il leoparto, distinguendosi soprattutto nell’apprendimento dello stile del Drago.
.

.
Trenta volte giunse l’inverno per il ragazzo, nel mentre diventato uomo.
Il suo corpo era temprato dal susseguirsi delle giornate di allenamento, la sua mente affinata dallo studio e dalla meditazione.
Zhīshì ménjiàng non aveva più niente da insegnare al giovane Wu Ming e decretò la fine della sua permanenza presso la Pagoda di giada.
L’ultimo insegnamento avrebbe dovuto impararlo da solo: attraversando le terre del sinai, sarebbe dovuto giungere presso l’impero di Solimano e trovare il più sacro dei santuari in cima al più sacro dei monti.
Li avrebbe dovuto superare una prova.
In caso di successo avrebbe ricevuto la più inestimabile delle ricompense; in caso contrario la peggiore delle pene.
Wu Ming Long – così ribattezzato per essere riuscito a padroneggiare lo stile del drago – si mise in cammino: attraversò monti scoscesi, praterie desolate e interminabili distese di sabbia.
Attraversò il mar nero, ossevando dal silenzioso pontile di una nave le incredibili bellezze di Costantinopoli.
Dopo sei lunghi mesi di viaggio approdò al Porto di Atene, dove un tempio si ergeva mastodontico su un alto promontorio.
.

.
Era giunto al santuario dei santuari ed era pronto ad affrontare il suo destino.*



CONTESTO STORICO

Spoiler

La cina è scossa dalla rivolta dei tre feudatari, durata otto anni (1673-1681) e volta a consolidare la presa di potere della dinastia dei Qing, durata fino all’abdicazione dell’Ultimo imperatore (1912) alle soglie della prima guerra mondiale.
.

.
Nonostante i tumulti, l’imperatore Kangxi era riuscito a rafforzare il controllo del governo Qing sulla Cina vera e propria. Trattò inoltre con molti missionari Gesuiti che vennero in Cina con la speranza di ottenere conversioni di massa. Sebbene il loro intento avesse fallito, Kangxi continuò a ospitare pacificamente i missionari a Pechino.
La cina era da secoli il centro dello studio delle filosofie orientali, basate non sull’approccio induttivo/scientifico ma sull’intuizione e l’esperienza pratica. Era inoltre presente una scuola millenaria di studio militare. La più alta forma marziale era condensata nell’esperienza Shaolin, veri ricercatori e innovatori delle tecniche marziali, sia a corpo libero che all’arma.
[close]

STORIA FAMILIARE E MOTIVAZIONI
Spoiler
Wu Ming è nato da genitori ignoti nell’ultimo anno della rivolta dei tre feudatari. Unico superstite di una battaglia dove civili e innocenti furono trucidati in nome della presa di potere del nascente impero, fu raccolto dal Monaco Shaolin Zhīshì ménjiàng (trad. “portatore della verità”) e portato alla pagoda di giada, centro spirituale e di allenamento Shaolin sul monte Lushan (dove secoli più tardi verrà allenato Shiryu da Dohko).
Zhīshì ménjiàng aveva infatti ricevuto una misteriosa pergamena da un monaco Gesuita, Padre Francesco, arrivato presso la pagoda di giada appositamente per portare il messaggio al monaco. Il contenuto della pergamena non è mai stato reso pubblico, ma sia Zhīshì ménjiàng che Francesco sono a conoscenza che Wu Ming avrà un ruolo – quale di preciso non è chiaro - nella guerra sacra. A conoscenza di questo si occupano personalmente dell’educazione spirituale, culturale e marziale del trovatello, col fine di prepararlo al meglio ad affrontare il suo destino.
Wu Ming ha sempre cercato di apprendere con impegno gli insegnamenti dei due mentori, crescendo a poco a poco la sua consapevolezza di avere un ruolo preciso nella sua esistenza al mondo, di avere un preciso destino da compiere.
Poco prima di lasciare la pagoda di giada su indicazione del suo mentore Zhīshì ménjiàng, un maestoso dragone gli è apparso in sogno, volteggiando sul cielo del monte Lushan. La visione del dragone lasciava sempre una sensazione di serenità del cuore di Wu Ming e una volta lasciata la pagoda di giada l’essere mitologico compariva spesso in sogno al giovane guerriero: volteggiava sempre sul riparo del ragazzo e all’alba lo lasciava volando verso ovest. L’ultima apparizione del dragone è stata l’ultima notte del viaggio in barca sul mar egeo: si posava sul tempio di Atene, volteggiando nel cielo sino al risveglio di Wu Ming.
.
[close]

DESCRIZIONE FISICA E CARATTERIALE, EDUCAZIONE
Spoiler

Etnia: Cinese
Altezza: 1,65 m
Peso: 60 Kg
Età: 30
Linguaggi: Cinese, Arabo, Latino, Sanscrito.
Formazione accademica: musica, poesia, filosofie orientali (Taoismo, Confucianesimo, Buddismo)
Stile di combattimento: Shaolin. Si distingue particolarmente nello stile del Drago e nel combattimento con il bastone e la spada.
Aspetto fisico: Snello e asciutto, porta lunghi capelli raccolti – che secondo la dottrina taoista non possono essere tagliati – e veste alla maniera Shaolin. Si accompagna ad un lungo bastone di Bamboo e una spada è assicurata alla sua schiena.
.

.
Sempre alla sua schiena è assicurato un Erhu, strumento tipico cinese.
.

.
Carattere e credenze:
Lunghi anni di educazione marziale e spirituale lo hanno reso una persona introspettiva e riflessiva.
Interessato all’arte e alla cultura, poliglotta, è curioso e interessato all’apprendimento come fine di miglioramento individuale.
Ha un personale senso del misticismo, derivato dallo studio del taoismo, del confucianesimo e del buddismo.
È convinto di avere un ruolo ben definito per la sua esistenza e il suo fine ultimo è la scoperta di questo.
Ha un animo profondamente pacifico, cercando l’equilibrio per se stesso e per gli altri, cerca di non usare mai la forza, soprattutto con chi non gli è alla pari.
In combattimento è analitico e riflessivo, lasciando sempre lo spazio all’avversario di fare la prima mossa, per studiarne stile e caratteristiche di combattimento al fine di individuarne il punto debole.
Non è un difensore a spada tratta del bene: secondo la dottrina taoista infatti, il bene è un tutt’uno con il male, che deve esistere affinchè il bene abbia senso.
Tende a non intervenire in maniera diretta per non alterare gli equilibri a meno che non sia apertamente necessario.

[close]
« Ultima modifica: 05 Novembre, 2016, 14:11:41 pm da Harle »

Offline Anto di Gemini

  • *Anto di G...DR !!!*
  • Giudice degli inferi
  • *
  • Post: 10833
  • Cosmo: 1000
  • Sesso: Maschio
  • Il Cavaliere di LoN
    • Mostra profilo
    • Awards
Re: Addestramento di Wu Ming Long del Dragone
« Risposta #2 il: 04 Novembre, 2016, 14:11:32 pm »
Spoiler
a Grandi linee  va bene  ma manca  il motivo  principale che ti ha condotto  al grande tempio. esempio  una  aspirazione  che dia forza al ragazzo  nei momenti di difficoltà

[close]
Lord of Nightmare a Hellmaster Phibrizio prima di distruggerlo
"Il mio potere è la mia volontà e la mia volontà e il mio potere"

Offline maurocirx123x

  • God Saint
  • *
  • Post: 1257
  • Cosmo: 200
  • Sesso: Maschio
  • La Miglior Difesa e' un ATTACCO PERFETTO!
    • Mostra profilo
    • Awards
Re: Addestramento di Wu Ming Long del Dragone
« Risposta #3 il: 04 Novembre, 2016, 17:08:39 pm »
*Set-Luta era tornato da poco dal Tempio Segreto Delle Termopili
ove aveva affinato la sua abilita' con gli Elementi ed ampliato il suo Cosmo.
Il Cavaliere dell"orsa Maggiore, dopo le vicende in Africa Centrale e quelle
in Egitto e dopo l'addestramento alle Termopili , aveva accresciuto
sempre piu' la sua conoscenza delle Arti Cosmiche. Il colossale Apache
aveva sempre prediletto uno stile di combattimento e di approccio
alle cose, "fisico, sebbene fosse un Cavaliere dello Zodiaco, ma
dopo gli ultimi eventi aveva preso piena padronanza dei segreti
del Cosmo e delle arti ad esso legate. Orso Rosso aveva appena
terminato un lungo allenamento che era solito fare almeno due
volte alla settimane, quattro ore di nuoto nel mare attorno ad Atene.
Risali' a riva, prorpio al porto, issando la sua possente figura
su per un molo, quando percepi' qualcosa attorno a lui.
Un'energia Cosmica, ancor grezza, ma potente. Tale Aura
Cosmica era a lui del tutto sconosciuta, ma non parea per nulla
essere ostile. Si guardo' intorno, lasciando vagare lo sguardo
in tutte le direzioni, quan'ecco che noto' un uomo, piu' o meno
suo coetaneo, dai lineamenti asiatici e che indossava abiti
inusuali, con lunghi e lisci capelli neri.  Anche l'uomo
stava contemplando la zona, con lo sguardo rivolto
verso il Grande Tempio in lontananza. Orso Rosso percepi'
chiaramente che tale sconosciuta Aura Cosmica proveniva
da quel forestiero, ed a grandi passi gli si avvicino'.
Giunto di fronte allo straniero, il colossale corpo
del Cavaliere di Atena copri' la visuale
dell'uomo.Torreggiando su di lui, con un grande sorriso,
Set-Luta tese la mano verso lo straniero e gli rivolse parola*


WHOA!
Benvenuto mella Millenaria Atene, straniero!
Il mio nome e' Set-Luta, che significa
Orso Rosso nella tua lingua. Posso esserti
d'aiuto? Mi pare che tu giunga da lontano!
O sbaglio? Stai forse cercando qualcuno?
 O qualcosa?


*Con la mano protesa, il colossale pellerossa
attese che lo straniero rispose, mentreil caldo sole
di Atene illuminava entrambi i due maestosi uomini
 Il fisico dello straniero era difatti asciutto ma muscoloso,
 pareva una persona ben allenata, temprata da lunghi
allenamenti, ed allo stesso tempo gli enormi pettorali
del corpo perfetto dell' Apache ,ancor bagnati dalle
 acque del Mediterraneo riosplendevano al sole*



Spoiler

Ciao Harle,

Come stai?

Ora puoi postare, rispondi esaurientemente
alle mie domande se puoi. Quindi incomincieremo
il ruolaggio per il tuo addestramento

Un saluto

Mauro
[close]
« Ultima modifica: 05 Novembre, 2016, 10:37:35 am da maurocirx123x »
Set-Lúta/Orso Rosso, Cavaliere d'Argento della COPPA

Scheda di Set-Lúta/Orso Rosso, Cavaliere d'Argento della COPPA:
http://saintseiyags.altervista.org/index.php/topic,10431.msg634621.html#msg634621

Offline Harle

  • Apprendista
  • *
  • Post: 16
  • Cosmo: 16
    • Mostra profilo
    • Awards
Re: Addestramento di Wu Ming Long del Dragone
« Risposta #4 il: 05 Novembre, 2016, 13:43:19 pm »
*Wu Ming era da poco approdato al porto di Atene.
Nonostante il caos provocato da mercanti e marinai, si sentiva avvolto da una sensazione di pace e tranquillità, simile a quella dei lunghi anni trascorsi alla Pagoda di Giada e mai di nuovo provata durante l’intero periodo del suo lungo viaggio.
Percepiva tuttavia uno strano moto nel suo ki e si sentiva attratto dal santuario che stanziava imponente sulla cima del promontorio della città.
Aveva ancora la vivida immagine del dragone, apparsogli in sonno la precedente notte, volteggiare lentamente sopra i cieli del tempio.
Ad un tratto venne distratto dalla presenza di un potentissimo ki, sicuramente appartenente ad un grande guerriero.
Il suo sguardo scandagliò la folla, la sua espressione tranquilla nonostante il suo animo lo mettesse all’erta.
Il possessore di quel potente Ki non tardò a manifestarsi, presentandosi come Set-Lua.
Il suo aspetto era la manifestazione lampante del suo Ki, ma il suo atteggiamento smorzò subito il senso di allerta del giovane Shaolin.
Assicurò il bastone alla sua schiena e con voce calma e tono gentile, Wu Ming tese la mano all’Apache:

.
As-salam ‘alaykum*, possente Set-Luta. Il mio nome è Wu Ming Long, “Drago senza nome” nella tua lingua.
Provengo dalle lontane terre ad oriente del Mar Nero e sono in viaggio per conoscere cosa il fato mi riserba.
Prima dell’approdo sono stato estasiato dalla visione del tempio che giace su quel promontorio e mi piacerebbe visitarlo, sempre che i suoi fedeli reputino accettabili offerte di cibo e preghiere da uno straniero.

Spoiler
*Arabo, “pace a a te”
[close]
.
*Detto questo Wu Ming prese frutta fresca, formaggio e carne secca dal suo zaino, mostrandola al possente Apache.

Offline maurocirx123x

  • God Saint
  • *
  • Post: 1257
  • Cosmo: 200
  • Sesso: Maschio
  • La Miglior Difesa e' un ATTACCO PERFETTO!
    • Mostra profilo
    • Awards
Re: Addestramento di Wu Ming Long del Dragone
« Risposta #5 il: 06 Novembre, 2016, 10:19:07 am »
-As-salam ‘alaykum*, possente Set-Luta.
 Il mio nome è Wu Ming Long, “Drago senza nome” nella tua lingua.
Provengo dalle lontane terre ad oriente del Mar Nero e
 sono in viaggio per conoscere cosa il fato mi riserba.
Prima dell’approdo sono stato estasiato dalla visione del tempio
 che giace su quel promontorio e mi piacerebbe visitarlo, sempre che
i suoi fedeli reputino accettabili offerte di cibo e preghiere da uno straniero.-


*Queste furono le parole dello straniero, che strinse la mano a Set-Luta
e mostro' quindi un sacco con offerte e vivande per l Tempio.
L'Apache quindi rispose sorridendo*


-PER ATENA!
Hai dunque intrapreso un llungo viaggio solo per visitare
questa citta' ed fare offerte al nostro tempio?
E stai cercando cosa il Fato di riserva?
Il Fato, particolare ricerca quindi la tua...-


-LARGOOO LAAARGOOO!!!
FATE PASSARE MUOVETEVI! FATE PASSARE!!!-


*Le Parole del Cavaliere dello Zodiaco vennero'
interrotte da una forte confusuone che proveniva
da una nave appena attraccata. Un drappello di
uomini scesero gridando ai passanti di far loro
largo, portavano un rozza lettiga in legno, ove
era adiagiato quello che poteva semrbare un
corpo, coperto da un lungo drappo insanguinato
Uno degli uomini portava in spalla anche un
grosso srigno di un materiale simile alla pietra,
con incisi sopra varie raffigurazioni di un animale
mitologico, il Drago. Orso Rosso spalanco' gli occhi
quello scrigno era palesemente uno Scrigno
Di Pandora, quello che conteneva l Armatura
del Cavaliere del Dragone. Set- Luta si mosse
rapido e si posiziono'in mezzo alla via, bloccando
il passaggio al gruppo che trasportava la lettiga.
Egli quindi tuono' con voce possente*


-FERMATEVI VOI!
IN NOME DI ATENA! IO SONO SET-LUTA
DELL'ORSA MAGGIORE! FERMATEVI!
COSA STATE TRASPORTANDO!??!-


*Il gruppetto si fermo' intimorito
dalla possanza del Cavaliere, che si mosse
rapido verso la lettiga. Con occhi fissi sul
drappo che copriva cio' che era trasportato,
mosse la mano e afferro' il drappo,
rimuovendolo lentamente. Il volto di Orso
Rosso assunse un espressione di rabbia e
dolore mentre osservava il volto senza
vita dell'uomo sdraiato sulla lettiga.
Un uomo giovane, muscoloso, dai bei
lineamenti, ma sfgurati da una ferita
profonda, che proseguiva su tutto il corpo.*



-HYPERION!-

*Esclamo' Set-Luta, mentre strigneva
con forza e rabbia i pugni. I suoi occhi tradivano
rabbia e tristezza, entre osservava come
impietrito il corpo esanime di fronte a lui*


-Va...valoroso Cavaliere...
Putroppo dobbiamo chiederle di farci passare
dobbiamo protare la salma di quest'uomo al
Grande Tempio...ci dispiace...-


-NO! PER ATENA!
Lo faro' IO! -


*Esclamo' l'Apache mentre delicatamente,
ma senza sforzo, sollevava il corpo senza vita
del suo vecchio compagno di missioni, Hyperion
del Dragone. Quindi si mise in spalla anche il
Pandora Box e tenendo sollevato tra le braccia
il Cavaliere defunto si giro' con aria greve,
mormorando qualcosa. Intanto il gruppo di
uomini rimase impietrito sul luogo, senza
sapere come comprtarsi, lasciarono comunqe
che fosse il nerboruto colosso ad occuparsi
della salma*


-....Hyperion...no...proprio uno valoroso
e gentile come te...sia fatta la volonta' di Atena... ora
riposa amico mio...nei Verdi Pascolo Celesti..-


*Il Cavaliere di Atena si incammino' verso
il Grande Tempio, dimentico completamente
dello straniero, gli passo' infatti davanti
praticamente ignorandolo, ma nel farlo ne percepi'
di nuovo la grezza Aura Cosmica, che ora, stranamente,
gli pareva familiare. Si fermo' quindi e si volto' ad osservare
Wu Ming Long pensando tra s'e e se'*


§Hyperion...amico mio...ora riposa nel
Paradiso dei Cavalieri, la missione segreta che
ti assegnarono tanto tempo fa si e' rivelata
quindi fatale.........................................
...ma quest'uomo, ed il suo Cosmo...
che sia una coincidenza? O che sia la beffarda
mano del Fato? Lo scopriremo §


*Con occhi turbati da tristezza e rabbia,
il guerriero Apache si rivolse a Wu Ming Long
con voce autoritria, ma leggermente mossa
dall'emozione causata dalla perdita dell'amico*


-Hai parlato di Fato? Fato forse
funesto per alcuni...ma volevi quindi visitare il
Grande Tempio? Allora vieni con me! Seguimi!-



*Cosi' dicendo Set-Luta si mosse a gran passi
verso la citta', passando di fianco ad un carro,
ne mosse il telo che copria il contento, rilevando
un altro scrigno similare a quello del defunto,
ma con iscrizioni raffiguranti un orso, se lo isso'
sull'altra spalla e si incammino', con il corpo
di Urborg tra le braccia ed uno Scrigno di Pandora
su ogni spalla, verso il Grande Tempio. Fu quindi
il tempo per il forestiero di decidere se seguire
o no il colossale pellerossa verso il cuore di Atene*
« Ultima modifica: 06 Novembre, 2016, 16:46:21 pm da maurocirx123x »
Set-Lúta/Orso Rosso, Cavaliere d'Argento della COPPA

Scheda di Set-Lúta/Orso Rosso, Cavaliere d'Argento della COPPA:
http://saintseiyags.altervista.org/index.php/topic,10431.msg634621.html#msg634621

Offline Harle

  • Apprendista
  • *
  • Post: 16
  • Cosmo: 16
    • Mostra profilo
    • Awards
Re: Addestramento di Wu Ming Long del Dragone
« Risposta #6 il: 06 Novembre, 2016, 11:05:06 am »
* Wu Ming osservò con attenzione e in rispettoso silenzio l’accaduto.
Venne colpito dall’animo del guerriero Apache, avendo conferma dei suoi sospetti: il suo ki era grande come grande era anche il suo cuore.
Inoltre la visione del box di pandora, raffigurante l’immagine del dragone, era un'ulteriore segnale di essere giunto nel luogo giusto.
Long era il suo nome e il Dragone apparsogli in sogno sembrava averlo guidato sino al santuario di Atena.
La presenza del box di pandora del drago, la sua sola vista, la sua vicinanza, gli faceva ribollire il sangue nelle vene, provocando dei disturbi nel suo ki.
Si sentiva attratto dal box, come se questo lo chiamasse, come se questo volesse essere aperto dal giovane Shaolin.
Wu Ming Long era convinto di dover raggiungere il santuario e nonostante avesse appena conosciuto il possente Cavaliere di Atena, era certo che non solo egli avrebbe potuto indicargli la strada nella scoperta del proprio fato, ma anche che egli sarebbe potuto diventare un fidato compagno su cui contare nei momenti di difficoltà in quella terra straniera.

- Possente Cavaliere, la grandezza del vostro animo vi fa onore.
So che la morte del vostro compagno non mi appartiene, ma permettetemi di aiutarvi nel trasportare con voi la sua salma al santuario.
Dopo aver celebrato i riti per il suo trapasso mi piacerebbe mangiare con voi un pasto caldo e sapere del vostro ordine cavalleresco di Atena.
Sarò lieto in cambio di raccontarvi la mia storia e della terra da cui il mio lungo viaggio ha avuto origine.

* Detto questo, il giovane Shaolin aprì le braccia, fissando con lo sguardo il corpo esanime del cavaliere del Drago.
Sapeva bene che il contenuto dei box di pandora era troppo prezioso, preferendo lasciare il trasporto degli stessi al fiero e possente cavaliere di Atena.

Offline maurocirx123x

  • God Saint
  • *
  • Post: 1257
  • Cosmo: 200
  • Sesso: Maschio
  • La Miglior Difesa e' un ATTACCO PERFETTO!
    • Mostra profilo
    • Awards
Re: Addestramento di Wu Ming Long del Dragone
« Risposta #7 il: 06 Novembre, 2016, 16:57:11 pm »
*Wu Ming, prima di seguire Set-Luta, si offri'
di trasportare lui la salma del povero Hyperion.
Orso Rosso rimase un attimo interdetto.
La sua espressione passo' prima da indignata,
poi il suo volto si rilasso e scruto' con attenzione
il volto dello straniero.*


§WHOA!
...ma come ...che faccia tosta.....hmmm...
ma no...la sua Aura, i suoi occhi, sono sinceri!
E allora , che cosi' sia'! Vediamo l'animo di costui
e' cosi' limpido come le sue parole...
ed il suo sguardo!
§


*Dopo aver fissato i limpidi e puri occhi di Wu Ming Long,
Orso Rossa fece un sincero sorriso e si rilasso'.
Quindi rispose al forestiero*


-WHOA!!!
PER IL GRANDE SPIRITO! Che tipo che sei!
E cosi' sia, i tuoi occhi mi hanno convinto.
Ecco, ma fai attenzione, tilascero' portare
il corpo del mio compagno d'arme!
Ed ora andiamo, al Grande Tempio!
Oh! Una cosa pero'!-


*Disse Set-Luta osservando la spada che
Wu Ming portava legata alla schiena.*


-Spero che tu acconsenta, ma non
posso certo far entrare al grande tempio uno
sconosciuto ARMATO! Anche se sento di potermi
fidare, ed anche se so che non saresti di nessun
pericolo al Tempio, cio' e' contro le regole!
Quindi ti prego di consegnarmi la tua lama,cosi'
come altre evntuali armi che porti, in vista o non
in vista.-


*La voce di Set-Luta fu gentile, ma ferma, chiunque
l'avesse sentita avrebbe capito che l'Apache non avrebbe
accettato un rifiuto come risposta. Il colossale Cavaliere
dello Zodiaco porse la salma del compagno caduto
sorreggendolo con il braccio destro, mentre tese la mano
sinistra per ricevere in custodia l'arma de Wu Ming Long*
Set-Lúta/Orso Rosso, Cavaliere d'Argento della COPPA

Scheda di Set-Lúta/Orso Rosso, Cavaliere d'Argento della COPPA:
http://saintseiyags.altervista.org/index.php/topic,10431.msg634621.html#msg634621

Saint Seiya GS - Il Forum della Terza Casa

Re: Addestramento di Wu Ming Long del Dragone
« Risposta #7 il: 06 Novembre, 2016, 16:57:11 pm »